PERCHÈ COSTRUIRE SÉ STESSI

Mag 17, 2021 | Costruisci Te Stesso | 0 commenti

C’è approssimazione.

Una profonda ed inarrestabile approssimazione.

Assisto a sofferenze inspiegabili, nelle quali ad esempio figure di alto livello quali imprenditori, medici, terapeuti, professori spesso vivono male la vita.

Anzi, la subiscono.

Persone così importanti non conoscono quali sono gli strumenti utili a rendere la vita ciò che dovrebbe essere per tutti:

La vita è uno spontaneo fluire di eventi meravigliosi, che conducono alla costante evoluzione dell’individuo e della comunità in cui vive, attraverso il manifestarsi di una naturale meraviglia quotidiana.


Stefano Scialpi

Invece no, l’approssimazione con cui l’essere umano è stato cresciuto, nutrito, educato e segnato, lo rende un mero ingrediente della sofferenza globale.

Non sono d’accordo.

 

NON SONO D’ACCORDO

L’essere umano contemporaneo è un’accozzaglia di mattoni buttati a caso.

Nell’intento di costruire una villa, né è venuta su una capanna.

Nel migliore dei casi.

Questa è la prima epoca nella quale si può passare dall’approssimazione alla cura al dettaglio.


Come avviene in ogni progetto di successo, la costruzione di una vita di successo deve essere fatta dalle sue origini, secondo i progetti dell’umano di oggi.

Oggi l’individuo è il risultato di operai senza qualifica che lo hanno eretto prendendolo a picconate.

È bene che questa capanna venga rasa al suolo e che il progetto vita di successo venga riscritto da capo, considerando i pilastri più importanti della vita di un essere umano.

 

I PILASTRI

1. IL DOMINIO DELLA MENTE
L’utilizzo esclusivo della mente che produce i risultati ambiti

2. LA REALTÀ È CREATA DALL’INCONSCIO
Ciò che è vero dentro, è vero fuori, ogni evento dipende dagli stati interiori

3. LA VULNERABILITÀ È LA FORZA DEL GUERRIERO
Senza vulnerabilità non puoi incontrare te stesso 

4. L’UNICO VERO DARE È IL RICEVERE
Interrompere le disfunzioni genitoriali

5. PADRONEGGIARE LE RELAZIONI
Gestire le relazioni affinché siano solo sane

 

LE CONSEGUENZE

Un essere umano che non basa la sua vita su questi pilastri, vivrà una vita incompleta.

È ovvio.

Non conosce il funzionamento di base della propria esistenza.

Di base!

Sono i pilastri fondamentali del funzionamento di un essere umano.

Imprenditori, medici, terapeuti e professori gestiscono gran parte delle persone che compongono l’umanità intera e sono figure che detengono un potere e un’influenza tale da posizionarli molto in alto nella scala gerarchica della società.

Gran parte di loro non conoscono questi pilastri.

Le persone che da loro dipendono, ereditano questa approssimazione, ma la considerano come il meglio sulla piazza.

Questo è il modo in cui il mondo diventa sempre più approssimativo.

Io non sono d’accordo.

Chi non conosce i pilastri, sta costruendo una capanna nella quale far vivere se stesso e tutti coloro con cui entra in contatto.

Non sono d’accordo.

Quindi mi dò da fare affinché l’opera di costruzione di ogni sé stesso possa portare ad erigere la più bella delle cattedrali.

Stefano Scialpi

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gratis per te

Scopri i principi per iniziare un'autentico percorso di crescita interiore e trasformare il mondo all'esterno modificando l'interno

 

Ultimi Articoli

UN LEADER SENZA MENTORE NON È UN LEADER

UN LEADER SENZA MENTORE NON È UN LEADER

Anche il più alto dei dirigenti può covare la più profonda difficoltà nel considerare se stesso un leader, un capo, un condottiero.Come mai?Probabilmente ha dimenticato di essere discepolo.È fondamentale per chi ricopre i ruoli di vertice conservare il ruolo del...

QUANDO L’OSTACOLO VALIDA IL PERCORSO

QUANDO L’OSTACOLO VALIDA IL PERCORSO

L'ostacolo è lo strumento che valida il percorso Da sempre, nella storia, chi ha portato innovazione ed è poi giunto al successo, è stato inizialmente profondamente ostacolato. Solo chi ha ricevuto spinte da manipolazione, persuasione e potere ha avuto rapido accesso...

LA DIFFERENZA FRA GIOIA, PIACERE E FELICITÀ

LA DIFFERENZA FRA GIOIA, PIACERE E FELICITÀ

Gioia: stato interiore che nasce dallo spirito e coinvolge fisico, emozioni, e pensieri, che sgorga dal profondo e si schiude in un sorriso spontaneo, che si ripete inspiegabilmente, ma è accompagnato da fatti che lo giustificano Piacere: stato interiore e fisico che...