UN LEADER SENZA MENTORE NON È UN LEADER

Mag 10, 2021 | Azienda, Discepolo, Disciplina, Leader, Leadership | 0 commenti

Anche il più alto dei dirigenti può covare la più profonda difficoltà nel considerare se stesso un leader, un capo, un condottiero.

Come mai?
Probabilmente ha dimenticato di essere discepolo.

È fondamentale per chi ricopre i ruoli di vertice conservare il ruolo del discepolo, cioè di colui che apprende da un mentore.

Mentore che ovviamente può variare negli anni, in base alle nuove esperienze acquisite.

I ruolo del discepolo invita l’inconscio a tenere alta la guardia su umiltà, focus ed apertura, sia interiore che mentale.

Inoltre consegna all’individuo la capacità di affidarsi e di riconoscere in qualcun altro la leadership, consegnandogli le chiavi di ciò che gli porterà come insegnamento.

Il che scrive in lui codici inconsci necessari ai suoi futuri collaboratori.

Se questo non avviene, nessun collaboratore potrà affidarsi totalmente a lui, poiché nel suo superiore mancano i codici inconsci necessari affinché questo avvenga.

Potrà lo stesso ottenere grandi risultati, ma non riconoscerà a sé stesso la leadership, il ruolo ed il piacere di godere delle conquiste.

Si sentirà solo.

Stefano Scialpi

#leadership
#leader
#capo
#dirigente
#perfezionamento

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gratis per te

Scopri i principi per iniziare un'autentico percorso di crescita interiore e trasformare il mondo all'esterno modificando l'interno

 

Ultimi Articoli

IMPECCABILE, INFALLIBILE, INARRESTABILE

IMPECCABILE, INFALLIBILE, INARRESTABILE

È Lo standard cui fare riferimento, in ogni scelta, decisione, azione. È il nuovo minimo che deve essere posto alle origini di ogni  scelta. In una società spinta all'omologazione, chi vuole emergere deve spingere le sue qualità oltre il suo conosciuto, considerandole...

QUANDO L’OSTACOLO VALIDA IL PERCORSO

QUANDO L’OSTACOLO VALIDA IL PERCORSO

L'ostacolo è lo strumento che valida il percorso Da sempre, nella storia, chi ha portato innovazione ed è poi giunto al successo, è stato inizialmente profondamente ostacolato. Solo chi ha ricevuto spinte da manipolazione, persuasione e potere ha avuto rapido accesso...

LA DIFFERENZA FRA GIOIA, PIACERE E FELICITÀ

LA DIFFERENZA FRA GIOIA, PIACERE E FELICITÀ

Gioia: stato interiore che nasce dallo spirito e coinvolge fisico, emozioni, e pensieri, che sgorga dal profondo e si schiude in un sorriso spontaneo, che si ripete inspiegabilmente, ma è accompagnato da fatti che lo giustificano Piacere: stato interiore e fisico che...